Finalmente anche in Italia! date un'occhiata:

mercoledì 6 agosto 2008

INDIGNAZIONE

Sono arrabbiata. Sono furibonda. Sono schifata e frustrata. Ho il magone.
Non si fa. Non si deve permettere che accada.
Il fatto è questo. Un paio di case dopo la nostra vive una coppia di anziani, marito (ottuagenario piuttosto pimpante) e moglie (che poverina non ha mai goduto di un po' di salute in vita sua), con accanto l'unico figlio e la nuora. Naturalmente nuora e figlio non è che siano tutto il giorno appresso ai genitori, con ciò non significa che non si prendano cura di loro. La signora una ventina di giorni fa ha subito una serie di piccole ischemie transitorie, che per fortuna non hanno comportato invalidità gravi, certo che un briciolino di lucidità se la son ben portata via.
Ora, questa mattina il marito stava dietro casa, nell'orto, e la signora stava seduta all'ombra davanti casa, quando un'auto si ferma, scende una signora che descrive come una trentacinque/quarantenne di bella presenza, e in auto resta ad aspettarla un signore. Questa ignobile persona le si avvicina dicendo che stanno facendo il giro per avvisare tutti che la nostra zona è presa di mira dai ladri, che bisogna fare attenzione e che le facesse vedere dove tengono i soldi per consigliarla sul luogo più sicuro... Immaginate il resto: l'ignobile dopo aver circuito un'anziana donna, che vive modestamente di pensione senza aver mai torto un capello a nessuno in tutta la propria vita di sacrifici, se l'è svignata coi risparmi di mesi di pensione, accantonati con parsimonia al fine di fare il pieno di gasolio per scaldarsi quest'inverno... Non le tollero queste cose, sono disgustata e se avessi per le mani quella schifosa saprei ben io che farne.
Ma dico io, è facile provare tenerezza per un bimbo o un cucciolo, ma il rispetto per la fragilità di un'anziano, per la sua dignità di persona, per il contributo che ha ben dato alla società col proprio lavoro, con l'educazione impartita ai figli. Con la saggezza di una vita.
Voglio fare un appello, permettetemi. Lo so che tutte noi siamo oberate da mille impegni, e che fatichiamo a ritagliarci una mezz'ora anche solo per depilarci. Capisco che d'estate la voglia di evasione è tanta. Ma se avete una zia anziana lontana dai figli, o una nonna orgogliosa "che io mi lavomistiromifacciotuttodasolachesonoancoraingambaio", o un vicino di casa vedovo, qualunque persona anziana e sola che conosciate: dedicatele un pensiero, una telefonata, un saluto, una chiacchiera, una visita di un quarto d'ora. E ditele di non fidarsi di nessun NESSUN estraneo, e di chiedere a qualcuno di fiducia di controllare la veridicità di quanto vien detto loro. Avvisateli di non aprire a sconosciuti e non consegnargli valori o denari. Un piccolo gesto, ma enorme per loro.

3 commenti:

PuntoCroce ha detto...

Ciao Fede, hai proprio ragione!! E' inamissibile che ci siano in circolazione personaggi del genere: ma come si fa ad abbindolare un nonnino??? Ma da dove caspita sono usciti quegli ignobili esseri? non hanno anche loro una famiglia, dei nonni...

orkaloca ha detto...

che cosa ignobile.
Mia nonna è abbastanza furba da non esserci mai caduta, anche se ci han provato... ma la sua amica vicina di casa è riuscita a cascarci 3 volte! Dico 3!
Perchè gli anziani dannazione si fidano!
Io spero solo che quegli individui avran da subire a loro volta le stesse angherie!

Pam ha detto...

Perfettamente d'accordo con quanto hai scritto!

Se vi interessano le mie creazioni:
federicabasso17@libero.it