Finalmente anche in Italia! date un'occhiata:

lunedì 9 febbraio 2009

INIZIAMO LA COPERTA!

Visto che Danny mi ha dato il via, oggi inizio con una piastrellina facile e veloce per iniziare a uncinettare una coperta (o un cuscino, o un piccolo plaid per il divano o una borsa, o quello che la vostra fantasia vi ispira).
Prima di tutto però velocemente i tre step per imparare la lavorazione in tondo, semplice semplice, ma è meglio non dare niente per scontato. Anche in questo caso: fate una prova, tanto per prendere confidenza con la giusta tensione del filo, la quantità di punti, la chiusura e la conta dei giri eseguiti.
Per iniziare la maglia bassa è la più indicata, in quanto più facilmente gestibile durante l'esecuzione, ed è quella che pone minori problemi sugli aumenti, necessari per evitare che il nostro lavoro si arricci, creando una pallina anzichè una piastrella piatta come serve a noi.
La lavorazione in tondo permette di creare non solo presine o piastrelle per coperte, ma anche centri di grande effetto, pizzi molto elaborati e caldissimi berrettoni o baschi.
Di seguito vi riporto lo schema per eseguire correttamente il cerchio e anche l'esagono, variante simpatica per le piastrelle della nostra coperta, ma solo quando ci si è impratichite abbastanza con i quadrati.... Vi consiglio di provare a fare un paio di cerchi, giusto per prendere confidenza. Non è uno spreco: una volta eseguiti potrete farli diventare delle presine, oppure unirli tra loro con ago e filo, lasciando un'apertura e con una foderina e una zip potranno diventare un portamonete o una pochette. Aumentando il numero di giri potrebbero diventare un sottopentola o una borsetta (sempre con foderina e zip, più una tracollina). Se proprio volete strafare, aggiungete parecchi giri e avrete un tappetino per il bagno... in questo caso vi do un suggerimento per un tappetino molto country: al posto di un normale filato di cotone potete usare una fettuccia realizzata con strisce di stoffa larghe circa tre o quattro centimetri, banali avanzi dei vosti precedenti lavori o un vecchio lenzuolo che ha fatto il suo tempo... Basta unire le strisce sul lato corto e quando avrete un bel gomitolo usate un uncinetto bello grosso... effetto rag assicurato!
Ed ecco finalmente come si esegue la prima piastrella quadrata... Il risultato finale è semplice semplice, ma nulla ci vieta di decorararla con una rosellina al centro quando saremo diventate abilissime con l'uncinetto!
Vi do anche le spiegazioni, nel caso leggere lo schema sia un po' complicato.
Avviate 4 catenelle e chiudetele in cerchio, poi lavorate nel cerchio 1 catenella (= cat.) che corrisponde alla prima maglia bassa, poi eseguite 2 catenelle e una maglia bassa per tre volte, e terminate con due catenelle che chiuderete nella prima maglia bassa (= m. bassa) eseguita.
Proseguite lavorando sulle cat. del giro precedente: 1 m. bassa, 2 cat. e 1 m. bassa. Lavorate 1m. bassa su ogni m. bassa del giro precedente.
Continuate completando i 9 giri dello schema. Rompete il filo e fissatelo (un po' come col punto croce: basta far passare il filo attraverso le maglie eseguite, se ce la fate aiutatevi con l'uncinetto, altrimenti procuratevi un ago da lana, va benissimo lo stesso).
Fatto! la vostra prima piastrellina è pronta... La prossima volta vi spiego uno schema diverso, che potrete eseguire con un solo colore, ma che prevede l'uso di più colori per un risultato davvero carino.
Spero di essere stata abbastanza chiara nelle spiegazioni, e di avervi dato qualche nuovo spunto creativo interessante.
Ricordate che sono sempre curiosa di vedere le creazioni che usciranno dalle vostre manine, tanto per capire se quello che spiego è utile a qualcuna!

2 commenti:

danny* ha detto...

oh porcaccia miseria....ci siamo!!! ;PPPP
Oggi è pure una bella giornata di sole....l'ottimismo è a 1000, ma temo che le mani abbiano bisogno di un buon allenamento.
Cmq...detagli tecnici e taaaaaante domande:
- quante piastrelle occorreranno?
- quanto filato?
- sui gomitoli c'è solo il numero
per i ferri. Come faccio a
sapere qual'è la misura giusta
dell'uncinetto?

MA SOPRATTUTTO: Qual'è il tuo numero di telefono per stressarti??? ;PPPP
Scherzi a parte, ho individuato un gomitolone di lana tutto colorato, che può fare al caso mio...temo di non avere un uncinetto esatto al 100%, ma ci proverò.
E adesso ti mando una mail così mi dai i tuoi recapiti fondamentali in privato!!!! :DDD

Per ora....GRAZIE delle lezioni.
baciotti

Federica ha detto...

Allora, Blondie, rilassati! L'entusiasmo è positivo, ma l'agitazione proprio non serve...
Il numero delle piastrelle dipende da quanto grande vuoi che risulti la tua coperta.
Il filato lo puoi comprare man mano che prosegui: per un risultato più omogeneo e gradevole assicurati con la commessa di poter reperire quel tipo di filato per parecchio tempo e accertati della disponibilità dei colori.
Se non è riportata la misura dell'uncinetto fatti consigliare dalla commessa, oppure fai qualche tentativo. In linea di massima diciamo che guardando la testina dell'uncinetto questa dovrebbe avere approssimativamente lo stesso diametro del filato (non è scientifico però!).
Aspetto tua mail! Le lezioni le posto più che volentieri!
baciotti

Se vi interessano le mie creazioni:
federicabasso17@libero.it