Finalmente anche in Italia! date un'occhiata:

giovedì 23 dicembre 2010

Dài, dài che ci son quasi....

Il più è stato fatto: il primo passo è sempre il più difficile da compiere, e spero di non scontentare i gusti di nessuno con i progetti che ho scelto... ormai manca poco, giusto gli ultimi ritocchi prima di incartare le ultime cose, e poi posso finalmente rilassarmi e realizzare che anche quest'anno Natale me l'ha fatta. Essì, perchè quando passa di qui lo fa in punta di piedi, mi entra in casa alla chetichella per poi sorprendermi alle spalle con un sonoro "BHU'!", che mi fa saltare come Gatto Silvestro che si attacca all'intonaco del soffitto...
Per ora naturalmente posso solo farvi vedere il progetto craft che ho realizzato con la collaborazione di mio marito. Tirate fuori le decorazioni mi son resa conto di quante fossero: ogni anno se ne aggiungono di nuove, tutte diverse, tutte bellissime e tutte ugualmente care per l'affetto con cui mi sono state donate. Volevo averle tutte insieme, ma il mio albero è già pieno di addobbi che ho confezionato personalmente. Di prendere un altro eco-albero non se parla, anche perchè manca lo spazio. Crivellare una parete di gancini sarebbe assurdo: cosa ci metto poi per il resto dell'anno? E allora ecco l'idea: un albero di natale... piatto, un bell'espositore discreto ma caratteristico, capace di integrarsi sia in un ambiente modernissimo che in uno super country. Per le appassionate di interni shabby ovviamente basta impregnare di scuro il compensato e poi shabbare l'intera sagoma con uno smalto avorio, verde salvia, beige o candido, a gusto personale. Io l'ho voluto così, impregnato semplicemente di verde e di noce per la base.
Le decorazioni sono appese a dei piolini semplicissimi: si tratta di banalissime spinette da falegname, che si trovano in qualsiasi ferramenta, bricocenter o nel reparto di piccolo bricolage di qualsiasi supermercato. Chi preferisce una versione più sciccosa può ovviamente sostituirle con i gancini decorativi destinati ad appendere quadri alle pareti. Le spinette hanno il vantaggio di poter essere facilmente rimosse quando è ora di smontare tutto e riporlo in una scatola piatta (ikea-style docet!), perchè tutto il mio alberello si smonta: i 4 pezzi che lo compongono sono uniti sul retro da barrette in metallo e viti, lo stesso vale anche per il tronchetto, così il tutto ingombra molto meno e non si ammacca spostandolo quando serve una ravanata alla soffitta o al ripostiglio (soprattutto quando si cerca la valigia per le vacanze, lo stivale da sci, la motosega da serial killer, l'album di foto della nonna, il cadavere dell'amante dimenticato da tempo immemore...).
A me piace tantissimo, già da solo fa Natale, soprattutto per il significato che ha ogni decorazione appesa...

Cliccare per vedere da vicino ogni gioiellino esposto





5 commenti:

Dori ha detto...

stupendo il vostro albero! bravissimi!
tanti carissimi auguri di un Natale sereno
baci Dori

cinziacrea ha detto...

Carino e pratico.
Molto belle le tue decorazioni.
Ciao e buone feste.

carmen - IRossi ha detto...

ah, ma non vale, tu hai un folletto di Babbo Natale a casa che ti fa' tutte queste meraviglie! Buon Natale Fede, a te e famiglia.
ciao Carmen

Vale ha detto...

Bellissimo, che ideona!!! Tanti auguri Fede, un abbraccio!!

girasole75 ha detto...

Buon Natale, Fede. Un abbraccio

Grazia

Se vi interessano le mie creazioni:
federicabasso17@libero.it