Finalmente anche in Italia! date un'occhiata:

domenica 11 luglio 2010

post femminista?

… talvolta i miei pensieri seguono percorsi che definire assurdi è del tutto eufemistico. Ma quando mi ci fisso per diversi giorni confesso che la cosa un po’ mi inquieta. Provo a esorcizzare il leit motiv della settimana chiacchierandone con voi.
Lasciamo perdere il fastidio che provo guardando – sempre più distrattamente – i telegiornali. Per le notizie divulgate mi vien sempre più spontaneo paragonarli a testate del calibro di un “Novella tremila” o giù di li.
Piuttosto la mia attenzione ultimamente viene catalizzata dalla pubblicità, in particolare a tutto l’universo di spot che strizzano l’occhio alle esigenze femminili… di qui un paio di considerazioni.
1) mentre gli uomini mantengono un’aura di composta e indefessa inattaccabilità da ogni qualsivoglia meschinità umana – persino l’esigenza di un qualcosa che tenga ferma la dentiera sembra assolutamente virile… - noi femminucce veniamo ritratte quali povere fragili difettose creature soggette a tutta una serie di deperimenti fisici che devono essere occultati ad ogni costo;
2) ovvia conseguenza per poter fronteggiare le quotidiane manifestazioni di tale fallace natura… è quella di constatare che noi femminucce non solo abbiamo l’esigenza fisica di trascinarci appresso una borsa, in qualunque momento e in qualunque luogo ci si ritrovi, ma anche che la moda impone di scegliere borse tremendamente piccole!

Essì, eh! Pensate un po’ a quante cose dobbiamo farci stare, lasciamo perdere naturalmente ciò che comunemente serve di corollario: cellulare, portafoglio, tessere del supermarket, chiavi di casa. Fin qui niente di che. Ma vediamo cosa la pubblicità ci suggerisce essere di vitale importanza aver sempre a disposizione:
- per nulla al mondo uscire di casa senza gloss: se le tue labbra non scintillano vali meno di niente!
- Ma il gloss non può nulla se non hai uno stick di burro cacao per labbra sempre idratate…
- E se ti viente l’herpes? Come fai a farti sbaciucchiare da quel fusto dell’ufficio accanto al tuo? E allora trovalo un posticino in borsa per il patch…
- E se ti vien mal di gola? Che problema c’è, basta infilare in borsa lo spray verde…
- Non ti va di far le scale e preferisci l’ascensore? Bhè… non pensarci nemmeno se soffri di spiacevoli perdite tutt’altro che aulenti… a meno di non avere con te un certo tipo di mutandine assorbenti… problema che, ovvio, hanno solo le donne… mai sentito che un uomo possa avere le guarnizioni allentate, vero?
- Naturalmente per tutte le altre donne è impensabile non avere un velo sullo slip (con ali, senza ali, con zampe e becco…) e altri due o tre veli in borsa – tanto si son inventati la scatolina ultra sciccosa apposta per portateli appresso.
- E in quei giorni? Bhè, un pacco intero di assorbenti non può mancare in ogni borsa di donna in età fertile…
- Però si sa, quei giorni ci rendono doloranti e irritabili… e via allora a una scatola di pilloline declinate in fantastilioni di sfumature di rosa…
- E se invece il tuo problema è il prurito intimo? Ma chi non si tiene in borsa un flaconcino di spray pronto sollievo in ogni dove? Naturalmente in una confezione… rosa…
- Immancabile la crema per mani sempre perfette anche se devi scartavetrare un quintale di neve dalla porta di casa...
- È risaputo… tutto il giorno a lavoro sui tacchi a spillo… ma insomma! In borsa devi mettere pure una scatola di cerotti anti vesciche, che diamine!
- E ovviamente una pomata per le gambe stanche e pesanti…
- Mmmh… e se ti capita di doverle scoprire le gambe? Eh, un ritocchino veloce con un colpo di schiuma depilatoria in spray non può mancare… con relativo fazzolettino di chiffon per la prova pelle-liscia-come-il-popò-di-un-bambino.
- Come pure non puoi uscire di casa senza un flaconcino di detergente ammazza germi per pulirti le mani quando non trovi un rubinetto…
- Quasi dimenticavo le salviettine intime per sentirti fresca tutto il giorno,
- Il chewingum indispensabile se non puoi lavarti i denti dopo aver sgranocchiato l’oliva del martini all’aperitivo delle 5, ora in cui tutte, ma proprio tutte, usciamo dall’ufficio (non prima di esserci spruzzate la patata con lo spray ed esserci appiccicate il patch anti herpes che poi avremo generosamente sepolto sotto il gloss…).
- Ti viene un languorino a metà mattina? Dalla magica borsa spunta prontamente una barretta piena zeppa di peccaminoso cioccolato ma con solo due o tre calorie…
- Ti senti in colpa per quelle tre calorie, vero? Niente paura, accanto alla barretta prima di uscire hai sistemato la bustina di magica polverina brucia grassi, quella che si può prendere anche dopo i pasti...
- sei stitica? "c'hai il blocco?" no problem: metti in borsa un'altra scatola di pasticche per un pronto sgonfiamento!
- Recentemente ho poi scoperto che, se dopo tutto questo non ti senti ancora sufficientemente complessata, ci tengono proprio tanto a farti sapere che anche la cellulite è una malattia, e come tale NON puoi far finta che il problema non ti sfiori… ergo… in borsa ti devi tenere pure la crema da spalmarti in caso d’emergenza. Le fanno apposta in comodissime bustine monoporzione!
- Già che ci siamo potremmo portaci pure il trabiccolo che tramite scosse elettriche bruciatritaaffettaimpasta la ciccia, comodissimo perché invisibile anche sotto i vestiti e lo puoi usare ovunque, anche in ufficio…
- E se la tua borsa è ancora troppo vuota e leggera, non scordare di sistemarci anche un boccione da un litro e mezzo di acqua, ma di quella che l’acqua la elimina in quanto poverissima di sodio… (occhio che non è molto compatibile il contatto con il dispositivo di cui sopra).

Il tutto magari potete infilarlo in una borsa come questa...


Se ho scordato qualcosa perdonatemi… la mia borsa era decisamente già troppo piena per farci stare qualcos’altro, e un’altra parte anatomica di me (che detengo impropriamente e in modo squisitamente metaforico) era decisamente ancora più piena per andare oltre…

9 commenti:

❤ PAOLETTA ❤ ha detto...

te sei troppo forte, ma ti ho trovato nelle patatine?

ora ti chiamo...

pam ha detto...

Maddaiiiii come fai a dire che la borsa è piena con queste 2 o 3 cosucce ^___^! Hai dimenticato l'I PHONE, per essere sempre in contatto con gli amici di FB ^_*!
Mi hai fatto proprio ridere di gusto. Grazie coccola, baciotti Pam

gragra ha detto...

ciao carissima.
ti aspetto anche domani per farmi quattro risate.
nn tardare.

Vale ha detto...

Questa volta la vena polemica ti si è sciolta nell'ironia^_^
Anch'io detesto questi castelli di stereotipi che caricano sulle spalle di noi donne, come se fossimo delle disadattate! Il velo sullo slip e lo spray antiodore poi mi atterriscono proprio!

Lucy ha detto...

hahahahahah!!!
ai tempi dello spannolinamento di matilde io camminavo con il riduttore del water in borsa... certo, la borsa che usavo allora era in realtà una valigetta per pc portatile...! :-D

Tilly ha detto...

Il tuo post mi è piaciuto molto! E infatti è per questo che io uso solo borse di piccola taglia, le uniche cose essenziali (oltre alle chiavi)sono: occhiali, antiacido, pastiglia per il mal di testa e antistaminico per le punture di ape.
Il resto se lo può tenere stà società degli "scostumi"..

❤ PAOLETTA ❤ ha detto...

e la piastra per i capelli che si arricciano in caso di pioggia?
eh eh sei troppo forte...

bene allora mettiti a tagliare a più non posso ...io lo adorooooo e una vera figatona tagliare con il traforo...

ஜ barbara ஜ ha detto...

Ciao Federica, è stato un piacere conoscerti sei simpaticissima! Fate una bella coppia tu e Paoletta! Brave brave brave. Bacetto

carla ha detto...

...nella mia borsa, solo i soldi per la spesa, i fazzoletti e un cellulare da 30 € per eventuali emergenze figli-marito.... sarà perchè da 20 anni non ho la tv ???

Se vi interessano le mie creazioni:
federicabasso17@libero.it